News

Il Congresso di +Europa: le decisioni del Consiglio

Il Consiglio di +Europa, riunitosi oggi a Roma in vista del congresso fondativo del prossimo fine settimana, ha valutato con soddisfazione la campagna di iscrizioni conclusasi ieri, che ha permesso il superamento dei 5mila iscritti, a cui si accompagna un numero già molto alto di partecipanti registrati per il congresso. 

Le candidature ammesse alla carica di Segretario politico di +Europa sono quattro: Marco Cappato, Alessandro Fusacchia, Benedetto Della Vedova, Paola Renata Radaelli. 

Le liste ammesse per l’elezione all’assemblea sono dieci: Lsd – Libertà, Stato di diritto, Democrazia; Europa in Comune; Contare di+; Europa Futura; Italia Europea; Orgoglio Europeista; PiùEuropa Shitposting; Europa Radicale; Stiamo Uniti in Europa; In Europa sì, ma non così.

Il Consiglio ha anche discusso della candidatura alla segreteria e all’assemblea di un gruppo di persone iscrittesi al partito solo negli ultimi giorni, alcuni dei quali esponenti riconoscibili di associazioni e movimenti politici estranei ai soggetti fondatori di +Europa e caratterizzati da idee e valori diversi. Per tutelare gli iscritti di +Europa e lo stesso movimento da eventuali abusi, è in corso da parte della rappresentante legale di +Europa, Silvja Manzi, un controllo approfondito sulle modalità di iscrizione eseguite, sugli strumenti tecnologici di pagamento e su eventuali anomalie risultanti dalle iscrizioni e dalle sottoscrizioni delle candidature. 

Il Consiglio ha comunque ribadito l’importanza dell’appuntamento congressuale di Milano, come momento di dibattito e di confronto sul futuro del movimento politico, anche alla luce della crescente attenzione che esso sta ricevendo e della complessa situazione politica italiana ed europea.

La Commissione di garanzia Congressuale valuterà eventuali modifiche sulle modalità di svolgimento del Congresso, resesi necessarie dall’elevato numero di iscritti e quindi di partecipanti.

Condividi su