News

Quanti sono davvero i contagiati? Serve indagine campionaria, come chiedono gli statistici

di Carmelo Palma

Continuano a mancare dati essenziali sulla diffusione e delle caratteristiche del contagio, che è possibile rilevare solo con indagini su un campione statistico della popolazione, che dal mese di marzo gli ex Presidenti dell’Istat Giorgio Alleva e Alberto Zuliani hanno inutilmente sollecitato.

Come tutti sanno benissimo, il numero degli italiani che dal marzo scorso sono entrati in contatto con il Covid e che sono oggi positivi non può essere derivato da quanti sono stati testati perché con sintomi compatibili o perché contatti stretti di persone risultate positive; infatti costoro non costituiscono un campione rappresentativo della generalità della popolazione. Per giungere a un risultato attendibile, anche per comprendere la vera proporzione tra sintomatici e asintomatici, si tratterebbe – come hanno spiegato Alleva e Zuliani – di selezionare un campione e di usare ogni settimana poche migliaia delle centinaia di migliaia di tamponi che vengono utilizzati per fronteggiare le emergenze. Si trarrebbero così informazioni essenziali sulle dimensioni del fenomeno, sui principali rischi di trasmissione e sulla sostenibilità del sistema sanitario. I costi sarebbero irrisori. Perché il Governo e il Ministro Speranza continuano a non fare questa indagine? Non se ne comprende la ragione.

Condividi su