News

Le nostre proposte per riaprire la scuola: 1. orari per doppio ingresso e uscita

di Luca Monti

 

+Europa chiede che la scuola riapra in SICUREZZA il 7 gennaio. Per farlo propone 10 punti:

PRIMO: definire gli orari per doppio ingresso e uscita, per ridurre impatto sui mezzi di trasporto

 

La riduzione del numero di studenti sul mezzo di trasporto riduce di almeno la metà il problema del distanziamento fisico nel tragitto casa scuola.

L’autonomia scolastica consente un’analisi puntuale da parte dei dirigenti scolastici della popolazione del singolo istituto e delle modalità e dei tragitti degli studenti per la programmazione degli orari.

A questa però si deve aggiungere una interlocuzione con i gestori del trasporto e un monitoraggio della presenza sui mezzi (a Bergamo è già attiva una iniziativa in questo senso)

La proposta dei turni di ingresso era già una raccomandazione, dimenticata e in qualche caso disattesa, per la riapertura a settembre. In quell’occasione non funzionò perché l’indicazione non era collegata a una programmazione concordata strutturalmente con il trasporto pubblico.

In alcuni casi comunque il dialogo funzionò e si trovarono soluzioni che possono essere riattivate, ed è necessario, perché dopo il passaggio alla DAD degli ultimi due anni delle medie e delle superiori in molte regioni, il trasporto si è riorganizzato.

In molte situazioni comunque la rimodulazione di ingresso e uscita potrebbe non essere sufficiente.

Nella nostra proposta, come vedremo in un punto successivo, si prevede il coinvolgimento anche dei mezzi di trasporto privato che sono fermi al 72% (i bus sono 25mila) e che in questo momento vedono molti autisti in cassa integrazione.

Per poter aprire a gennaio è indispensabile riaprire subito tavoli di trattativa provinciali con la partecipazione dei dirigenti scolastici con un mandato pubblico nei confronti degli interlocutori del trasporto pubblico e privato.

Il livello regionale competente sul trasporto pubblico locale deve agevolare il dialogo tra scuola e trasporto.

 

Condividi su