News

Cosa sta succedendo in +Europa?

di Simona Viola
In +Europa avviene qualcosa cui forse non siamo più abituati: la politica, senza retroscena. I nostri elettori e attivisti possono essere orgogliosi di seguire l’unico partito che rende pubblici tutti i suoi lavori, le sue assemblee e le sue direzioni. Questo avviene così tanto di rado nei partiti e nei movimenti di oggi che può sembrare quasi assurdo, per noi non lo è.
In un paese in cui la politica è sempre più spettacolo, la trasparenza è rara e fondamentale per permettere, a chiunque lo voglia, di avere piena informazione di quel che facciamo, del come e del perché lo facciamo.
Le parole di Emma Bonino devono essere per tutti noi un monito e uno sprone a fare sempre meglio, a crescere come classe dirigente e come attivisti, affinché Emma, che più di tutti ne incarna i valori e le battaglie, torni a sentirsi a casa propria in +Europa.
L’intervento pronunciato nell’assemblea di ieri da Emma è stato provocato dalla sfiducia espressa nei confronti del tesoriere Valerio Federico e dal protrarsi della situazione di stallo sulle regole congressuali. Al suo intervento sono seguite, in solidarietà con la nostra fondatrice, le dimissioni del segretario Della Vedova.
In caso di dimissioni del segretario, secondo lo statuto (art 13.5) i poteri sono esercitati dal Presidente ed “è convocato un congresso straordinario entro tre mesi”.
Eserciterò questa funzione nell’interesse di +Europa, nella prospettiva di assicurare la celebrazione del Congresso nel più breve tempo possibile, nelle modalità più adatte alla grave situazione sanitaria e assicurando la massima trasparenza delle decisioni.
Condividi su