News

Lombardia, passa odg +Europa/Azione: stop leggi che danneggiano i giovani

Non potranno essere più prese decisioni in Regione Lombardia senza valutare l’impatto delle nuove leggi sulle nuove generazioni. E’ così sintetizzato il tema dell’Odg approvato dal Consiglio Regionale presentato dai Consiglieri Niccolò Carretta (AZIONE) e Michele Usuelli (+EUROPA – RADICALI), in continuità con un precedente documento, approvato nel novembre scorso all’unanimità, con il quale l’Assemblea regionale aveva aderito alla campagna “Figli Costituenti” : “Siamo forze politiche nate anche per dare voce alle nuove generazioni che, troppo spesso, vengono messe ai margini delle decisioni che si prendono in politica. Con l’approvazione con la formula dell’”invita la Giunta” della clausola valutativa generazionale bisognerà fare i conti con l’impatto delle leggi nei confronti delle nuove generazioni e crediamo che questo potrà essere un primo importante passo verso un auspicato e più ampio coinvolgimento dei giovani”. Così dichiarano Carretta e Usuelli che proseguono: “L’Odg chiede poi di continuare il percorso di revisione complessiva e coordinata delle politiche giovanili regionali e di favorire ulteriori nuovi strumenti di controllo per e in sinergia con il Consiglio regionale sull’effettiva sostenibilità dei provvedimenti approvati da Regione Lombardia, con particolare attenzione all’equità generazionale, nelle accezioni di cui in premessa”.

Condividi su